sabato 2 maggio 2009

Non l'ho detto io! Part 2

E giusto perché non si dica che sto riportando le notizie di qualche giornale bolscevico al soldo dei mangiabambini, cito direttamente la fonte originale, Freedom House, un'organizzazione non governativa statunitense (l'ultima volta che ho controllato, gli Stati Uniti non erano degli "sporchi rossi")
Secondo questo rapporto di Freedom House la situazione in Europa Occidentale è la seguente:
"La regione continua a mostrare i livelli di libertà di stampa più elevati del mondo. Tuttavia l'Italia è tornata ad occupare la categoria di «libertà parziale», con la libertà di parola limitata da continue cause legali, aumento delle minacce ai giornalisti da parte della criminalità organizzata e gruppi di estrema destra, e una preoccupante concentrazione della proprietà dei mezzi di comunicazione. Anche la Grecia ha sofferto un significativo declino."
Ma sicuramente sono loro che non capiscono un cazzo, dai, è ovvio no...?

6 commenti:

Le Favà ha detto...

Ovvio. e poi si lamentano per annozero. Certo che siamo veramente dei "porogrami". E uso il dialetto per un motivo...

Bastian Cuntrari ha detto...

Controlla meglio, Alessandro...
Ora l'America è guidata da un neg... opppsss! da un abbronzato sicuramente di parte!

Alessandro Tauro ha detto...

Il meglio è guardare l'elenco dei paesi che ci battono nella classifica sulla libertà di stampa che ci vede 73mi e in calo verso la classificazione, appunto, "partly free".

Si va da Taiwan alla Repubblica Ceca e quella Slovacca, dalla Polonia a Capo Verde, dalla Namibia allo stato del Mali e tante altre strepitose "sorprese" (se proprio vogliamo considerarle così).

Ovviamente ultimi in Europa, ça va sans dire...

amatamari ha detto...

...e stranamente questa notizia è approdata ad un tg3 - cribbio che coraggio!

:-)

Andrew ha detto...

infatti amatamari!

Tuya ha detto...

meno male che se ne sono accorti visto che sono quindici anni e più che siamo ridotti così.