domenica 10 maggio 2009

Il contaballe - terza puntata


Se la faccenda non avesse assulto risvolti internazionali forse sarebbe anche passata sotto silenzio... ma ormai è praticamente impossibile che le uscite del nanerottolo rimangano inosservate a lungo, in Europa.
Il buon Ryo mi ha fatto notare, infatti, che l'ultima uscita del nostro eroe ormai ha travalicato i confini del gossip! (E già avere un primo ministro noto all'estero solo per i pettegolezzi e gli scandali non è che sia esattamente una delizia)

Antefatto:
Mercoledì della settimana scorsa, alla conferenza stampa per la presentazione dell'ente territoriale Roma Capitale, il Nostro ha preso a raccontare di una sua visita in Finlandia (uscendosene con la nota precisazione sulle finlandesi maggiorenni)

Il fatto:
Per sottolineare la cura che in quel paese hanno per il proprio patrimonio culturale, ha raccontato di una visita, fatta in occasione di un viaggio ufficiale in Finlandia, appunto, ad una chiesa di legno del diciottesimo secolo che qui in Italia, secondo lui, sarebbe stata già rasa al suolo.

La palla svelata:
Giusto perché non si dica che mi affido a fonti di informazioni bolsceviche, riporto quanto ho trovato nell'edizione internazionale del quotidiano "Helsingin Sanomat" circa questa vicenda.
Vi si può leggere che il giorno immediatamente successivo alla sparata berlusconiana, lo staff del ministero per gli affari esteri finlandese si è messo in cerca di informazioni riguardanti questa visitina del premier alla loro chiesetta, trovando -guarda un po'- il nulla più totale.
L'unico passagio, per altro non ufficiale, del mister, fu nel 1999 in occasione di un incontro dei partiti conservatori europei, ma anche in questa occasione il serrato programma di incontri non prevedeva un viaggio di tre ore fino a nessuna qualsivoglia chiesetta.
Cercando di capire a quale chiesetta si potesse riferire, i finnici si sono orientati sulla chiesa di Petäjävesi, il cui vicario, Seppo Ojala ha affermato di non aver mai visto Berlusconi da quelle parti. (Giusto per non sbagliarsi, hanno controllato anche altre due chiesette lignee, a Keuruu e Pihlajavesi, ma anche lì, nessuna traccia di visite del Nostro)

Attenzione, attenzione! Incredibilmente mi trovo a dover prendere le distanze dalla reazione delle autorità finlandesi, che considerano il commento di Berlusconi come irrispettoso nei confronti del loro patrimonio culturale e storico. Secondo me era perfino un complimento... a mio parere voleva intendere che mentre da noi una semplice chiesa di legno sarebbe stata rasa al suolo, in Finlandia c'è più considerazione e rispetto, e tali opere vengono conservate fra mille cure.
Mi sbaglio?
È stato veramente frainteso, questa volta?
No perché la faccenda mica termina qui, eh!
Visto che in Finlandia non hanno preso bene quest'ultima sparata del premier, c'è perfino un partito di centro -il Keskusta- che sottolineato il fatto che i loro avversari, se eletti al Parlamento Europeo, saranno probabilmente sempre lì a fare comunella con questo pallista incallito che non ha rispetto per il loro paese.
Lo slogan recita: Berlusconi - ei aina taida olla Suomen puolella. (Berlusconi - non è detto che sia sempre dalla parte della Finlandia).
Sostengono difatti che "bisogna impedire l'arrivo al Parlamento europeo di tipi usi a parlare a ruota libera, a dire sciocchezze e a raccontare frottole. Il Parlamento, invece, è un luogo in cui si prendono importanti decisioni che incidono sulla vita dei cittadini europei, sia quelli che vivono in villaggi con chiese di legno sia quelli della città dove c'è il Colosseo."
Io continuo a pensare - incredibilmente - che forse è stato DAVVERO frainteso, questa volta, però c'è anche da capire i finlandesi; oltre alla recente battuta sulle maggiorenni, nel 2005 il berlusca ha affermato di aver fatto il playboy con la presidente Halonen per convincerla a far assegnare all'Italia la presidenza della commissione sulla sicurezza alimentare, nel 2001 aveva affermato che la stessa agenzia non poteva essere situata in un paese che nemmeno conosce il prosciutto di Parma (la Finlandia, ovvio), per cui c'è da immaginarsi che quando si tratta del reuccio di Arcore, i finnici siano un po' sul suscettibile andante!

Per concludere segnalo una nota a pié di pagina nell'articolo dell'Helsingin Sanomat:
"It is quite heart-warming that we have received a large number of emails from embarrassed Italian readers apologising for their Prime Minister in no uncertain terms. We are very grateful for the support. If it is any consolation, Finland can almost certainly boast politicians occasionally capable of similar feats: as they say, «there's one in every crowd»."

"Scalda il cuore vedere quante email di italiani imbarazzati, che si scusavano senza mezzi termini per il comportamento del loro primo ministro, abbiamo ricevuto. Siamo grati per il supporto. Se può consolare, la Finlandia può quasi certamente vantare politici occasionalmente capaci di simili uscite: come si dice, «ce n'è uno in ogni casa»."

19 commenti:

Luigi Morsello ha detto...

O.T.: ANDATE A LEGGERE QUESTO LINK E VEDIAMO SE AVETE LE PALLE PER SOTTOSCRIVERE:
http://ilgorgon.blogspot.com/

Alessandro Arcuri ha detto...

Off-Topic mica poi tanto! ;-)
(Intendi il link sull'impeachment per il premier, vero?)

Bastian Cuntrari ha detto...

Allora, concordo con te che fosse nelle sue intenzioni "fare un complimento" alla Finlandia, e per le stesse ragioni che indichi tu: ma perché utilizzare una panzana? Avrebbe sortito lo stesso effetto (complimentoso...) se avesse semplicemente affermato di "aver appreso che...". Ma no: lui deve essere sempre sul campo, in prima fila. E constatare de visu.
È inutile che continui a mettersi i ridicolissimi tacchi: non gli allungheranno le gambe, accorciatesi ancora di più per le fregnacce che racconta!

Alessandro Arcuri ha detto...

Perché utilizzare una panzana? Perché per lui non lo è. Come diceva Montanelli, "Berlusconi è il primo a credere alle sue stesse bugie".
Per cui (per lui) il problema non si pone.
Si pone per noi.

Luigi Morsello ha detto...

O.T. rispetto a questo post, Alessandro, però sì, intendevo proprio quello: hai lasciato un tuo commento ?
Il mio lo hai visto, vero ?

Alessandro Arcuri ha detto...

Eccomenò? Anche io ho aderito e ho lasciato un commento, si; è ancora in attesa di approvazione, per ora...

iTch ha detto...

ciao, è la prima volta che passo di qui ma trovo il tuo blog davvero ben fatto!
anch'io ho letto la notizia del partito finlandese anti-berlusca e direi che dimostra quanto sia ben visto in europa il nostro "caro" premier!
peccato che solo chi cerca la vera informazione in rete venga a conoscenza di certi fatti...in tv di tutto ciò ne ho visto solo un trafiletto tra i sottotitoli del tg de la7!
...di questo passo la popolarità di quel tizio arrivera al 120 %!
a presto!

www.iTch.it

Ryo ha detto...

Hei, grazie per la segnalazione, ma davvero, non serviva..

Comunque, dai, svela il trucco: leggi il finlandese?? o_O

Conosci altre "gazzette della sinistra" internazionali che posso gustarmi in inglese, quel poco di inglese che conosco..? ^^

[Cristo, lo leggi meglio di me che dico dovrei (no, dico, DOVREI..) studiarlo.. io avrei tradotto "crowd" in c'è ne uno in ogni "folla".. =_=]

Alessandro Arcuri ha detto...

@iTch: è apposta perché cercano di minimizzare (e poi naturalmente dimenticare) che metto tutto nero su bianco (o bianco su nero, nel caso di questo blog).
Circa la popolarità del premier comincio ad avere il sospetto che ormai rientri il quelle famose "palle a cui lui per primo crede"!


@ Ryo: non leggo il finlandese, sono i finlandesi che traducono in inglese i loro giornali, con le edizioni internazionali (che evidentemente non si vergognano, anzi, si augurano che vengano letti anche all'estero).
Comunque si, "crowd" letteralmente vuol dire "folla" ma il modo di dire che ho sentito più spesso è "ce n'è uno in ogni casa", e siccome il significato è uguale, ho lasciato quello.

Ryo ha detto...

Sì, non preoccuparti, l'avevo capito.. ^^
E' che faccio ancora molta fatica con le frasi fatte e i proverbi..
E' come per "it's a pretty kettle of fish" [un altro paio di maniche, non "bollitore di pesci"], non mi ricordo nemmeno come si chiamino in italiano (prodromi, pa..qualcosa, inizia con la p..), cioè quelle frasi che tradotte non hanno significato ma che lo hanno nella lingua corrente (sbarcare il lunario, ecc..)

..Sei ad Asolo a Giugno..?? ^^

Alessandro Arcuri ha detto...

Sèh, ciàpeo... figurati se mi ricordo io come si chiamano i cosi che dici tu ;-) ^__^

Si, a giugno sono a suonare ad Asolo, effettivamente... sei di lì? (Domanda idiota, non me lo chiederesti se fossi di Bitonto, eh?)

Ryo ha detto...

Non è una domanda idiota, perché effettivamente non sono di Asolo.. ma è sempre più vicino che venirti a trovare a Bitonto o a Trebaseleghe ^__^ (sempre se ho tempo)!! [Cristo, spero di aver trovato lavoro per Giugno!! Anzi: entro domani, se tutto va bene!!]

Tante ingurie comunque par el concerto, magari se vedon, chi dise de no?? ^^

il Russo ha detto...

Oramai non riesco più a starci dietro al contapalle.

Un senzapalle.

Luigi Morsello ha detto...

... e senza cervello !

la Volpe ha detto...

@ale arcuri

in primis ho messo le fonti sul mio pezzo per il referendum

in secundis presto cercherò di cooptarti in un progettino che sto cercando di costruire: un sito che raccolga i nostri sforzi e non li lasci andare a perdersi come troppo facilmente accade, nei blog, a pezzi di storia che dovremmo ricordare molto di più

la Volpe ha detto...

ops scusate tutti

forse avrei dovuto dire che ero del tutto OFF TOPIC e mi riferivo a una questione discussa altrove

scusami Alessandro...

Alessandro Arcuri ha detto...

No problem, ma siccome la questione può interessare a molti, invitiamoli a informarsi qui. ;-)

Luce ha detto...

e ora ci odiano pure i finlandesi... grazie silvio!

articolo21 ha detto...

E dire che i finlandesi sono stati capaci di affrontare i carri armati in sella su dei cavalli... andrebbero rispettati solo per quello.