martedì 6 ottobre 2009

Il contaballe - settima puntata (l'outsourcing delle palle)

Dato che probabilmente a dire palle ci si affatica non poco, ecco che il nano deve aver incaricato anche la sua cricca di legulei a dire palesi cazzate.
Dal valido blog di Alessandro Gilioli, difatti, vengo a sapere che oggi, per difendere il lodo Alfano, uno degli avvocati del berlusca, Pecorella, ha sostenuto che il premier «ha una investitura diretta dalla sovranità popolare».
Cosa assolutamente FALSA, dal momento che la costituzione stabilisce chiaramente che il presidente del consiglio è scelto dal Parlamento, da deputati e senatori, e non con un’investitura diretta degli elettori.
Quindi o Pecorella è un ignorante (perché in quanto avvocato credo che un esamino di diritto costituzionale dovrà pur averlo dato) o un pallista.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

L'investitura diretta non la ha nemmeno il presidente degli Stati Uniti.
In Gran Bretagna è la Regina che in base al voto nomina il primo ministro.

Franco ha detto...

Il rumore delle unghie sugli specchi è sempre più assordante...

Alessandro Arcuri ha detto...

...sempre meglio di quello delle lingue sui culi!

Sergio ha detto...

AMEN!

articolo21 ha detto...

ahahah alessandro ahah

la Volpe ha detto...

non capisco perché tutte queste storie sul lodo Alfano

se passa, Berlusconi potrà uccidere bambini e incularseli in diretta tv senza essere processato

a me non pare difficile capire che è incostituzionale

o no?

il Russo ha detto...

Volete sovvertire il voto degli elettori, altro che palle! Povero Silvio...

Chica ha detto...

...a proposito di avvocati...ma la faccia da cavallo di Ghedini di fronte alle vignette di Vauro ad AnnoZero?? IMPAGABILE!!!!
..per tutto il resto c'è Mastercarrrd!!