giovedì 1 ottobre 2009

Coi complimenti del PD

Magari se su l'Unità dicessero anche che la trada spianata trovata pronta davanti a questa legge è stata agevolata dall'assenteismo di quei gagliardi oppositori del PD... così, giusto per amor di precisione, eh!
Giusto un paio di giorni fa l'IDV aveva richiesto un voto sulla pregiudiziale di incostituzionalità del provvedimento, ora passato alla fiducia. Peccato che per 50 voti se lo siano presi in quel posto. Certo, mancavano ben due deputati dipietristi, sei dell'UDC e -udite udite- quarantanove del PD!! (Fra cui tutti i pezzi grossi che in questi giorni si sono tanto lacerati le vesti sullo scudo)
Per cui se già di ricevere cazzi in culo dal governo -se mi passate il francesismo- ne avrei le balle piene, sapere che l'opposizione è quella che gli passa la vaselina, sinceramente è un filo troppo.
Disgustorama!!

Ringrazio il sempre ottimo blog di Alessandro Tauro per le fonti, come al solito complete ed esaurienti!

11 commenti:

il Russo ha detto...

Condivido, magari passava lo stesso perchè le loro presenze sarebbero state contrastate da una "chiamata alle armi" dei pidiellini, per carità, ma prestarsi con il loro assenteismo anche e soltanto al gioco del "se ci fossero stati" è vomitevole.
E continuiamo così, facciamoci del male...

Alessandro Arcuri ha detto...

Esatto, ma i pidiellini sono al governo. Hanno GIÀ la maggioranza! Chi deve essere "chiamato alle armi" sono quelli dell'opposizione, ostia!!!
Ma qualcuno gliel'ha spiegato???

articolo21 ha detto...

Che schifo di opposizione, mamma mia.

la Volpe ha detto...

D'accordo col Russo, guardando con attenzione al numero di parlamentari in aula alle votazioni, si scopre che le assenze fra le file dei partiti maggiori (PD e PDL, ma prima ancora DS, Forza Italia, AN, Margherita) sono sempre state percentualmente consistenti. L'atteggiamento prevalente è di non dare particolarmente peso alle votazioni (con magari un 10% di assenti fra cui i leader, come in questo caso), da entrambe le parti, perché tanto si sa che, se il PD si presentasse in massa, poi il PDL farebbe altrettanto e quindi sarebbe solo fatica sprecata.

Il fatto che questa sia una pratica disgustosa, dato che noi li paghiamo per stare in aula a votare (e che qualche volta magari ci può scappare di battere il governo), non toglie però che NON ci sia una collusione del PD nell'approvazione dello scudo fiscale.

Ma resta riprovevole anche perché poi si perdono le occasioni per distinguersi... Come fare dopo a dire "non è vero che siamo tutti uguali"?

Punzy ha detto...

dovremmo cambiare il significato della parola opposizione,. Oppure, semplicemnte, non votarli piu'

Alessandro Arcuri ha detto...

@ volpe:appunto, è quello che dico io, se sai che il governo -che ha i numeri per far passare qualsiasi cosa- ha una certa percentuale di assenteisti, ti presenti in massa ad ogni piè sospinto (cioè "fai il tuo lavoro") contando anche sul fatto che magari su certe cose ci siano dei rigurgiti di coscienza anche fra gli altri. Certo poi mi viene in mente quando fra il PD c'era quel personaggio inqualificabile di Mastella, e allora mi vien da dire che non serve a granché, e mi viene da arrivare alla tua stessa conclusione. Con le conseguenze esposte da Punzy.

Alessandro Tauro ha detto...

Grazie per la citazione omonimo!
Approfitto per condividere appieno il senso di tutti i commenti. Molto probabilmente, all'arrivo dell'intera massa di oppositori, il governo avrebbe tentato una disperata, immediata e magari, ben riuscita, "chiamata alle armi".

Ma questo non toglie nulla al fatto che di fronte al voto sulla "pregiudiziale di costituzionalità" del provvedimento, sarebbe stato "opportuno" (o meglio dire "necessario", "inevitabile") partecipare in massa all'ultimo tentativo di abbattimento della legge...

Un'opposizione in un sistema fortemente bipolare (spesso bipartitico) come il nostro ha poche occasioni per dimostrare la propria forza. Se non vengono raccolte quando queste occasioni si presentano... beh, c'è poco da sperare!

Bastian Cuntrari ha detto...

Bravo Ale!
Ho curiosato tra i vari blog "impegnati" che seguo e solo tu hai ripreso la notizia, che è scandalosa.
È vergognoso che, soprattutto coloro che chiedono a gran voce a questa opposizione di farsi sentire, abbiano incassato il colpo senza fiatare.
E i numeri perché passasse il voto sulla pregiudiziale c'erano: soltanto 27 voti al traguardo, ostia!!!

la Volpe ha detto...

@ale tauro

Ma soprattutto ripeto: noi li PAGHIAMO per stare lì col culo incollato alla sedia a votare... Il fatto che loro non ci vadano perché "tanto perdiamo" è inaccettabile!

Susanna ha detto...

Ma se il Piddì è d'accordo, col Piddielle!
gatta susanna

Sba ha detto...

Che oRore. Ecco cosa succede quando si vota, a qualunque banderuola si dia la preferenza succede lo stesso schifo.

I miei vecchi dicevano "cambia 'l piciu ma 'l cül l'è sempre 'l nost"