mercoledì 13 ottobre 2010

Paragoni

E due! Gia pochi mesi fa avevo notato come all'estero, nella fattispecie in Francia, l'Italia fosse diventata un termine di paragone (in negativo) quando si parla di libertà ed indipendenza dei media (qui). Vedo che non sono solo i cugini d'oltralpe ad usare questo lusinghiero paragone...

Com'è che altrove riescono sempre ad accorgersi della cacchina prima di pestarla, e noi mai?

5 commenti:

Ernest ha detto...

uhm perchè noi siamo talmente sommersi che non riusciamo nemmeno più ad alzare il piede...
un saluto

il Ratto ha detto...

se ben ricordo anche in germania hanno usato lo stesso paragone,


comunque la risposta è che troppi italiani credono di essere più furbi degli altri,
soprattutto quando gli altri hanno ragione.

Calzino ha detto...

Anche io ho letto di questo paragone più di una volta. Ieri, poi, parlavo con un ragazzo spagnolo e mi ha detto che là si parla parecchio male anche dell'Umbertone nazionale. Quasi peggio che del nano.

Bastian Cuntrari ha detto...

... perché loro hanno qualche "cacchina" sparsa qua e là: noi - nella merda - ci nuotiamo!

Giangidoe ha detto...

Che poi già me lo immagino, un Berlusconi britannico.
"Oh, Margaret, a quanto pare ti ho toccato inavvertitamente il culo. Sono costernato... Un'altra tazza di te?"