giovedì 23 aprile 2009

In Italia come in Cina?

Immagino saprete che in Cina poter accedere liberamente a YouTube è practicamente impossibile, però scommetto che pochi sapranno che certi inquietanti segnali di un tentativo di controllo di tale mezzo se ne stanno verificando anche qui nella democraticisssssssima Italia.
Il videoblog Byoblu aveva recentemente messo on line, piazzandolo su YouTube, appunto, un video che conteneva un'intervista ad una superstite del terremoto in Abruzzo, con riferimenti all'attività del noto Giampaolo Giuliani e la sua discussa tecnica per la previsione dei terremoti. Dopo pochi giorni il video è stato rimosso da YouTube con non meglio precisate violazioni dei termini e condizioni d'uso. (Trovate tutto spiegato in dettaglio sul relativo post che ho linkato).
Quantomeno sospetta, come cosa, dal momento che il prodotto era stato realizzato in tutto e per tutto dall'autore del blog e non conteneva musiche oquant'altro protette da copyright.
Ora: non sono uno di quelli che ha gridato al miracolo quando Giuliani ha sostenuto di poter "prevedere i terremoti", devo ancora capire se il metodo da lui suggerito ha una qualsivoglia validità o se ci ha solo azzeccato in questa occasione e non in altre, ma qui il problema è ben diverso!! Qui la faccenda è che siamo in presenza di censura bella e buona!
Ovviamente il blog censurato ha posto rimedio alla cosa utilizzando servizi alternativi a YouTube, però sarebbe bene che la cosa si sapesse in giro, anche se non si è completamente d'accordo con le tesi di Giuliani o di chichessia. Ci stiamo avviando verso uno stato in cui qualsiasi voce "non gradita" viene messa a tacere. Regoliamoci.
Io intanto posto il video "incriminato", giusto perché sia possibile vederlo e farsi un'idea. Poi magari si può non essere d'accordo con quanto mostrato, ma almeno si è LIBERI DI ESSERLO!


Giuliani - L'uomo che ci ha salvati from Claudio Messora on Vimeo.

12 commenti:

Bastian Cuntrari ha detto...

Ho letto adesso la mail che mi ha inviato ByoBlu: è una vergogna, Alessandro! Se - come è vero - non ha leso alcun copyright, siamo in presenza di una censura strictu sensu...
Assolutamente intollerabile!

Punzy ha detto...

oddio
sempre peggio
SEMPRE PEGGIO!!

il monticiano ha detto...

Alessa'...qui ci stiamo avviando verso qualcosa che ho già visto, purtroppo.
Tu con la tua giovane età fortunatamente non hai conosciuto la censura del vecchio ventennale regime ma io, che sono tuo nonno, avendola vissuta, so benissimo quali sono stati e potrebbero essere i suoi effetti sulla libertà di un popolo.

Bruno ha detto...

aiutoooooooooo.....
eppure si sventolano bandiere e simboli che riportano la parola LIBERTA' ....
mhhhhh .... vanno censurati, ci prendono in giro..!!!

Alessandro Arcuri ha detto...

Monticiano... la cosa che mi lascia basito è che ce ne sono ancora tante di persone che hanno vissuto quel periodo e che dovrebbero sapere a cosa si va incontro... ma di voci come la tua che si fanno sentire per denunciare la cosa io ne sento troppe poche! A volte mi viene il sospetto che a troppi italiani in fondo faccia comodo avere il "capo che gli dice cosa fare e cosa pensare"... :-/

articolo21 ha detto...

sempre peggio.

Bastian Cuntrari ha detto...

ALE!
C'è la notizia anche sul Blog di Di Pietro!

Alessandro Arcuri ha detto...

Eccheccazzo, almeno qualcuno sta con le orecchie dritte, ostia!!!! Ottimo, ottimo...!

Le Favà ha detto...

E' il Popolo delle Libertà...

Giangidoe ha detto...

Abbasso la CEN--RA!

Opporca... :/

Luigi Morsello ha detto...

Lo sapevo che siamo sintonizzati sulla stessa lunghezza d'onda: l'ho postato anch'io !

il Russo ha detto...

Dall'Italia alla Cina: buon 25 aprile Alessandro!