martedì 22 giugno 2010

Io l'avevo detto

Io già l'avevo detto che ormai l'espressione democratica della volontà popolare (si, insomma "il voto") ha sempre meno senso di essere in sta democraziona marcia. Ora anche le liste presentate "regolarmente" si scopre che non solo col cazzo che lo sono, ma che chi è stato beccato a farsi eleggere coi voti di Paperinik e del Capitano Nemo, se ne sbatte altamente le palle e fa pure lo smargiasso.
Ora e sempre:




Adesso gradirei che qualcuno mi rispiegasse a cosa serve andare a votare, perché io non me lo ricordo più... Non dico andare a votare IN GENERALE, eh! Quello lo so da me cosa significa. Intendo dire che senso abbia andare a votare in una "democrazia" in cui se non sei capace di presentare delle liste regolari, ti fanno una legge apposta perché lo diventino, e se poi comunque ti beccano che hai barato ugualmente, chi se ne chiava.
A cosa serve?

4 commenti:

Punzy ha detto...

beh paperinik è andato a votare e anche miky mouse, perchè non dovresti andarci tu??

Arcureo ha detto...

Infatti s'è visto, hanno eletto Macchia Nera e la Banda Bassotti...

syl ha detto...

Marchese Del Grillo DOCET!

(BTW: parola di verifica "singsaoe"... Che pare un assurdo esperanto angloveneto del tipo "canta le cipolle" finché ti passa, che tanto c'è solo da piangere... Certo che delle volte sta parola di verifica sembra proprio che ci goda a pigliarci per i fondelli... PURE QUELLA! Sgrunt!)

la Volpe ha detto...

eh bella domanda, io continuo ad andare sperando in qualcosa, che cosa non lo so