venerdì 22 gennaio 2010

È cattiva, la propria medicina, eh?


Leggendo l'articolo si scopre che in realtà quella delle studentesse che hanno affisso questo annuncio è in realtà una provocazione, però proprio i legaioli che parlano di discriminazione fa ridere i polli!

18 commenti:

Alessandro Tauro ha detto...

Bene, siamo arrivati ai militanti leghisti che accusano di intolleranza.
Quanto dobbiamo aspettare per sentire Berlusconi accusare Di Pietro di garantismo?

syl ha detto...

:D

(rofl)

Geniale!!!

sid ha detto...

epperò non è che si capiva proprio che era una provocazione... comunque ben gli sta.

sid ha detto...

e comunque, in effetti, chi è che vorrebbe un coinquilino leghista? a me non andrebbe bene neanche pidiellino sinceramente.. ma io son razzista, è notorio

la Volpe ha detto...

grandissime ste studentesse

io che da romano in trasferta fui oggetto di tutto l'odio protoleghista all'epoca della vittoria elettorale berlusconiana

qual vergogna rammento

calendula ha detto...

non posso che essere d'accordo,.. bravissime...

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Direi bravissime , ma anche coraggiose :)

Le Favà ha detto...

Ahahaha. Io ho un coinquilino leghista, e sinceramente è impossibile parlarci anche se gli si fa notare l'evidenza. Non che però, purtroppo, siamo facilitati noi. L'opposizione è quella che è, e scandali sopra scandali all'interno del pd fanno perdere anche credibilità a chi cerca con sforzo di dare un senso a quel che è l'ipocrisia pdl+lega.

Arcureo ha detto...

Si, ma l'effetto degli scandali (nonché dei litigi e delle manovrine tattiche) all'interno del PD fanno sì che molte gente si disaffezioni, si senta disillusa. Cioè che usi il suo cervellino per fare dei ragionamenti e decida che non si senta più rappresentata da quello schieramento politico.
Minchia quelli della lega a me sembra che si bevano TUTTO quello che fa Bossi senza battere ciglio, anche quando si contraddice palesemente. Zitti e mosca, anzi, come si dice da queste parti "muso duro e baréta fracà".

il cuoco ha detto...

Ma i leghisti non sono razzisti sono gli altri ad essere diversi...

cumino ha detto...

Le capisco, queste ragazze, c'è mica da scherzare con l'ottusità di certi individui. :))

Calzino Genuino ha detto...

Di studentesse così ce ne vorrebbero di più, proprio brave!

Ernest ha detto...

lo propongo come slogan per le prossime elezioni... se ci saranno
saluti

Giangidoe ha detto...

Ironico anzichenò.

Lindalov ha detto...

Oh voglio dire ma c'hanno ragione le studentesse. Sugli annunci si scrive anche "max serietà" "astenersi perditempo" "non fumatori" ma mica questi denunciano perché discriminati.
Prendi e te ne vai a cercare case dove sei ben acetto. Cazzo te ne frega, cazzo vuoi. Vivi e lascia vivere.

Lindalov ha detto...

accetto. con due ci.

Arcureo ha detto...

...si immaginavo. Non avrebbe avuto senso se avessi voluto scrivere aceto con una ti.

Luce ha detto...

Sentire i leghisti che parlano di intolleranza è quanto meno "curioso"...certo è ognuno ha il diritto di pensare ciò che vuole e non deve essere discriminato per questo...anche se mi rendo conto per prima che questo è molto, ma molto, difficile in certi casi :-D

a presto!!
ciaoo
Luce

ps: da qualche giorno il mio sito si è trasferito all’indirizzo http://www.vitadastragista.it . Posso chiederti di inserire il nuovo link nel tuo blog roll al posto di quello vecchio? grazie e scusami per il disturbo! :-)