lunedì 31 gennaio 2011

Gente che deve morire male (e lentamente)

Il copywriter (o i copywriters, perché ho il sospetto che per partorire una stronzata del genere sia stato necessario un nutrito manipolo di cervelli putrescenti) responsabile di una pubblicità di tale fatta, è il primo candidato della nuova rubrica "gente che deve morire male (e lentamente)", presso questo blog. (Un po' come la "lista dell'odio", di Punzy)






Non so chi frequentino, i creativoni dell'agenzia di pubblicità responsabile di quella minchiata, ma evidentemente pensano che per mandare affanculo le convenzioni, diventare timonieri del proprio destino e avere il coraggio di plasmare il proprio futuro, come creta sotto un paio di virili mani, sia necessario cagare almeno trentacinquemila euro. Almeno. Perché se devi avere "il coraggio", vuoi non infarcirlo di optionals? Dai, su.
E, sì, fanculo l'acid jazz e la lounge music. Ma allora, cristo di un dio, nella colonna sonora di sta merda di spot, abbiate il coraggio di metterci qualcosa di radicalmente "differente"! Che ne so, i Carcass o gli Impaled Nazarene, a sto punto.
No, fanno gli sboroni e poi franano sul pianofortino anemico alla Giovanni Allevi condito di sax idiota alla Kenny G.!
Ridicoli.

7 commenti:

perfido ha detto...

Quello della Mercedes CLS è anche peggio. Dagli un'occhiata!

Ernest ha detto...

decisamente ridicoli!

il Ratto ha detto...

ho provato ad immaginare una confezione di tampax al posto del mercedes e,
sai,
come spot funziona!

Punzy ha detto...

Bravo Ale, sono orgogliona che il web segua il mio esempio: vivere augurando accidenti agli altri e' una soddisfazione senza pari..l'unica gratuita e pura che ci rimanga :)

p.s. ha ragione Perfido, vattela a guardare; noi gli urliamo contro ogni volta che la vediamo..

Arcureo ha detto...

Casso, l'ho cercata sul Tubo ma ho trovato solo le brochure tecniche o filmati aziendali, non la reclame (come di diceva una volta) vera e propria...

Arcureo ha detto...

Comunque QUESTA è una pubblicità fyqa! Alla Volkswagen sanno scegliere i creativi giusti!

matteo ha detto...

Arcureo, purtroppo i creativi creatini e cretini d'Italia lavorano solo in Italia. La Mercedes, in Germania, fa campagne meravigliose, intelligenti, capaci di emozionarti. Morale: creativo testa di cazzo = pubblico testa di cazzo. Va bene, è una magra consolazione.