lunedì 10 gennaio 2011

Buon 1011!

Non ho assolutamente sbagliato anno, tranquilli. Qui siamo davvero nel medioevo, basta dare un'occhiata alle ultime farneticanti dichiarazioni di Benny Semicroma. 
Nel discorso d'inizio anno al corpo diplomatico presso la santa sede, alcune perle degne di  nota ci sono state elargite da un pazzo vestito come un personaggio di Guerre Stellari, ma con l'apertura mentale di uno de "Il nome della rosa".
In particolare una mi ha lasciato basito: "L'educazione sessuale e civile impartita nelle scuole di alcuni Paesi europei costituisce una minaccia alla libertà religiosa."
In pratica, secondo Benedictus Sextus Decimus lo stato dev'essere subordinato ad una confessione religiosa (la sua, manco a dirlo) in materia di ciò che viene insegnato nelle scuole STATALI. Come se già non gli bastassero quelle private (spesso dei preti) dove immagino non faccia fatica ad indicare cosa insegnare e cosa no. Perché avrà poi così paura dell'insegnamento dell'educazione sessuale, poi? Ma cosa pensa che insegnino? Si immagina forse che le maestre, vestite come Edvige Fenech nei film anni '80, entrino in classe cinguettando "oggi lezione di pompini! De Rossi, ti ricordo che mi devi ancora portare la tua ricerca sui vibratori anali, non voglio sentire scuse. Martucci! Smettila di eiaculare sulla Giacomin, non andare avanti col programma!"
Ma se questi pensano che il sapere come funziona il sesso possa arrivare a ledere una qualsivoglia libertà religiosa non solo dimostra come abbiano ancora una concezione distorta, mostruosa e minacciosa di una cosa completamente naturale, ma che l'unica vera stampella su cui pretendono di far poggiare la loro morbosa forma di devozione è l'ignoranza bella e buona.


5 commenti:

Ernest ha detto...

direi manco medioevo!

Punzy ha detto...

anche io oggi ho avuto diversi travasi di bile quando ho letto l'articolo; comunque credo che ti sbagli: Benny ha l'apertura mentale di un sasso dei tempi del nome della rosa..

Chica ha detto...

"...state elargite da un pazzo vestito come un personaggio di Guerre Stellari, ..."HAI DIMENTICATO "E CON LE BABBUCE DI PRADA"....
....fossi n lui, opeterei con tanto di capino cosparso da tonnellate di cenere, ad impartire l'educazione sessuali ai suoi pretonzoli pedofili, invece di ficcare il naso nei cazzi degli altri stati...

Ibadeth ha detto...

Per quanto so io, dopo l'Anno Mille c'è stata la diffusione dei commerci e una conseguente apertura mentale. Quindi altro che 1011...
Comunque lui tuona contro l'educazione sessuale a ragion veduta (nella sua ottica demenziale, of course). Conoscere il sesso significa conoscere il proprio corpo, avere controllo della propria sessualità e della propria vita, non avere paura del peccato e così via... il che non fa gioco alla Chiesa.

Arcureo ha detto...

Eh, poi metti che nel corso di educazione sessuale insegnino che cos'è la pedofilia. Per loro è finita!