lunedì 9 agosto 2010

Record!

Sarà l'estate, che prevede una proliferazione incontrollata di notizie del cazzo, ma io sto notando una certa tendenza all'inseguimento di obbiettivi tragicamente idioti. Dopo essere venuti a conoscenza (perché c'è scappato il morto, altrimenti...) dell'esistenza dei campionati mondiali di sauna (di sauna!!!), adesso ho scoperto che è stato appena battuto il record per il maggior numero di persone nude che viaggiano su un ottovolante. Cioè ma che cazzo ci vuole?
Ormai non so più cosa immaginarmi per l'abbattimento del prossimo stronzissimo record.
Il maggior numero di persone chiamate Ernesto dentro un vagone ferroviario?
Gli europei di filo interdentale?
No, ditemi...!

10 commenti:

SCIUSCIA ha detto...

LoL gli europei di filo interdentale

la Volpe ha detto...

eheheh

il Ratto ha detto...

icampionati mondiali di ernesti che mentre si fanno la sauna in un vagone ferroviario, usano il filo interdentale ed emettono il maggior numero di peti della storia.

quasi quasi vedo di organizzarli io stesso.

Sergio ha detto...

record mondiale di incularella... il trenino più lungo

articolo21 ha detto...

Certo ad agosto esce di tutto...

paola ha detto...

Mi hanno detto che in Inghilterra c'è la competizione su chi riesce a mangiare più ortiche.
dalle mie parti una sfida dell'estate è il Campionato internazionale di “mangiatori di cevapcici”. Sono buoni i cevapcici. Un paio. Non riesco ad immaginare come ci si possa sentire per un'indigestione. Ma continuiamo così, facciamoci del male.
Si potrebbe fare anche il campionato di testate nel muro, per esempio.

Arcureo ha detto...

Ma dai sei Slovena? O Croata? O semplicemente Friulana? Anche se non mi pare che i meravigliosissimi Cevapcici (eh, oh, a me piacciono) siano proprio diffusissimi in Friuli, forse in zona di confine...

paola ha detto...

Semplicemente triestina! in Friuli si mangiano altre robe (conosci il frico?), a Trieste trovi i cevapcici in ogni sagra e in ogno grigliata mista, in genere serviti con hajvar, salsa ai peperoni che come gusto ci sta tutto, ma non contribuisce ad alleggerire il piatto. Se apprezzi puoi pensare al prossimo campionato!

Arcureo ha detto...

Ah guarda, sono stato tre anni assieme ad una ragazza delle Valli del Natisone (vicino a Cividale)! Il frico risveglia in me istinti primordiali (ahahaarrghgaaahggaaa... salivazione tipo Homer Simpson). Ovviamente conosco anche l'hajvar (si trova anche qui a Padova) e un sacco di altre prelibatezze locali, tipo la brovada, giusto per dirne una.
In effetti li prendevo poco, i cevapcici, quando andavo da quelle parti... forse li davo come per scontati e me ne dimenticavo! ^__^

paola ha detto...

la globalizzazione porta ad un'espansione dell'areale dell'hajvar, dunque!
belle le valli del natsone, secondo me, ci ho lavorato qualche anno e ci sono veramente posti notevoli. cerdo si trovino anche lì, i cevapcici, data la vicinanza con il confine, ma ho sempre visto di più robe tipicamente friulane, come dici, brovada e musetto. In questa regione ti sposti di pochi km e cambia il mondo, mai dire a un triestino che è friulano o a un friulano che è della venezia giulia. Assurdità, ma purtroppo sono dure a morire! Mandi, comunque!