venerdì 31 agosto 2007

Coincidenza?

Stavo curiosando sul sito della BBC, quando sono capitato su un articolo che riguardava i matrimoni fra gay negli Stati Uniti. Fra le foto di gaie coppie gaie appena sposate c'era, giustamente, per dovere di cronaca, anche una foto che ritraeva le proteste che invariabilmente si accompagnano a questi eventi. Eccola:



Osservate il cartello al centro: "Dio odia chi autorizza i froci" si può tradurre.
Tralasciando il termine offensivo "fag", abbreviazione di "faggot", è il "dio odia" che proprio non mi va giù. E non per questioni religiose, essendo io profondamente ateo...
E' il fatto di mettersi in bocca quello che un essere supremo faccia, senta, dica, provi, etc etc...
Ma chi cazzo sei? Ci sei uscito a cena, col tuo dio? E non mi citare testi sacri, aperti a milioni di inerpretazioni diverse e travisamenti e dove un vero fanatico può leggerci ciò che vuole.
Sapete chi mi fanno venire in mente questi squilibrati qua? I nazisti. Dove stava la famosa frase "Gott mit uns" cioè "dio è con noi"? Sulle fibbie delle divise dei soldati tedeschi nella seconda querra mondiale, ecco dove. Per non parlare degli sproloqui dei talebani sul fatto che, nel loro caso, è Allah ad essere con loro...
Non so, se fossi un dio e mi accorgessi che delle cacchine di mosca infinitesimali (come dovrebbero figurare i comuni mortali ai miei occhi) si arrogano il diritto di dire cosa penso, cosa sto facendo, quali sono i miei gusti... altro che piaghe bibliche, cazzo, scatenerei un tale putiferio che il problema dei "froci che si sposano" passerebbe decisamente in secondo piano...

2 commenti:

Marco ha detto...

Consiglio la visione del documentario Jesus Camp, che tratta dei gruppi cristiani estremisti presenti e attivi soprattutto nel Mid-West.
A parte il fatto opinabile che pensano di avere ragione loro sempre e cmq perché dio (il loro dio, cioè l'unico dio) è dalla loro, quesa fetta di americani (25% della popolazione, circa 80 milioni di persone, mica 4 gatti), rappresenta una forza elettorale non da poco. Sono facili da gestire, sono utili, sono tanti. Terrificante, no?

Alessandro Arcuri ha detto...

...e indovina chi mi ricordano?
Guarda, l'unica cosa che differenzia sti pazzi dal popolo tedesco che sorresse Hitler nella sua scalata al potere è che questi in realtà vivono nell'opulenza e non hanno problemi. O meglio, sono limitati al babecue domenicale e a ridipingere la loro front porch.
Vero... sono una potenza elettorale non da poco, ma il popolo tedesco, quella volta, era con le pezze al culo e aveva poco da perdere, per cui s'è gettato anima e corpo nel seguire Hitler. Questi mi sa che se gli tocchi il SUV si dimenticano del fanatismo cristiano.
Almeno spero...