venerdì 31 luglio 2009

Ma allora è un vizio!


Poi se inevitabilmente mi vengono in mente le bizzarre abitudini tutte giapponesi di spedirsi mutande usate, non dite che sono io a pensare male!!!
E pure l'altro astronauta che l'anno scorso testò il prototipo era -fataità- giapponese!!!
Certo... il feticismo nipponico in questione riguarda rigorosamente scolarette adolescenti in uniforme da collegiale, non scienziati quarantenni, ma vabbè, questi son dettagli...

5 commenti:

Pietro ha detto...

Gente pervertita..

Punzy ha detto...

ma che schifo
poi povero il bidet che lo ospiterà per il lavaggio mensile..

Alessandro Arcuri ha detto...

Oh... sarà ipertecnologico anche quello.
Comunque secondo me quelle mutande funzionano. Ti ricordo che era a bordo di una stazione spaziale. Stretta, angusta e con diverse altre persone a bordo.
O quelle mutande facevano BENE il loro sporco lavoro (è il caso di dirlo) o fidati che i suoi colleghi l'avrebbero scaraventato nel buio dello spazio siderale, mi sa, eh...

Prefe ha detto...

forse nello spazio la puzza di merda non si propaga...

Alessandro Arcuri ha detto...

Nello spazio no, negli angusti corridoi di una stazione spaziale, temo di si... ;-)