venerdì 16 maggio 2008

Giustizia fai-da-te

No, non sto parlando delle recenti ronde anti-Rom, che per quanto esecrabili possano essere sono comunque l'espressione di un disagio reale e troppo a lungo sottovalutato (e che quindi sarebbe meglio non liquidare, ora, con "indignazioni di circostanza" che non risolverebbero una sega).
Sto parlando di una giustizia più sensata, meno cieca e sicuramente più azzeccata, riportata in questo articolo del Mattino di Padova di oggi.
Semplice, efficace e pulita.
No, pulita forse in questo caso no, ma se ghemo capìi...

3 commenti:

Prefe ha detto...

notevole il tabaccaio!
E soprattutto uomo di gran flemma e ironia, mi aspettavo una reazione molto più scomposta. Un grande!
Sono anch'io di Pd comunque.
Ciao!

Bisky ha detto...

"Sei un coglione? BENE!
Sistemi i danni provocati dalla tua coglionaggine acuta cronica e ti guardo finchè lo fai, seduto sul cofano della tua macchina!"

Quest'uomo è un GENIO.

Senza ricorrere alla violenza è riuscito a piegare il bulletto alla sua volontà! E' quella la cosa più incredibile.

Farsi giustizia e a prendersi la una grande rivincita.
Hai idea della soddisfazione?

Cmq, da ora in poi, ogni volta che che dovrò rifornirmi ai distributori automatici: GUANTI IN NITRILE (quelli azzurri da 118), cazzo... Che schifo.

Giuseppe Gatto ha detto...

Grande tabaccaro! Roba da film!!! E grande Arcureo! ... Strepitoso. Molto strano però che l'atto piscio-vandalico non sia avvenuto ad opera di un rumeno! Ohibò!