domenica 12 maggio 2013

Guardiamo sotto la superficie


Smettiamo per un attimo di vomitare a spruzzo dopo le ultime affermazioni di quel miserabile individuo che si è paragonato ad Enzo Tortora, travalicando il limite della decenza (se mai ne ha avuto uno) e soffermiamoci sul fatto che la persona a cui lui si accosta è stato un uomo, come dice la sua stessa figlia, che s'è sempre presentato a tutte le udienze, ha sempre risposto a tutte le domande rivoltegli dai giudici e non ha mai accusato complotti né criminalizzato la magistratura.
Nonostante in carcere ci fosse finito sul serio! (Contrariamente allo stronzo che ben conosciamo)
In pratica quella merda incommensurabile di Silvio Berlusconi (sì, se voi cani da guardia del potere mi state leggendo, denunciatemi pure, chiudetemi il blog, fate quello che volete, io l'ho detto e lo ripeto, SILVIO BERLUSCONI È UNA MISERABILE MERDA, e adesso ciucciatemelo, già che ci siete!) quella merda, dicevo, s'è paragonato ad una persona che ha fatto l'esatto opposto di ciò che ha fatto fino ad ora lui.
A sto punto viene anche il sospetto: ma allora È ANCHE POCO INTELLIGENTE!

12 commenti:

Bastian Cuntrari ha detto...

Enzo Tortora, all'epoca, ha anche rinunciato all'immunità concessagli essendo parlamentare europeo e - privo della guarentigia - si è fatto arrestare!
Ma di cosa stiamo parlando? Che si sciacqui la bocca, quell'essere indegno, prima di paragonarsi ad una vera vittima!

Marco Bertoli ha detto...

Però la cronologia enunciata nell'affermazione della figlia non mi torna: Tortora fu arrestato nel 1983 e morì cinque anni più tardi, nel 1988. La figlia parla di «venticinquesimo anniversario dell'arresto», il che colloca l'affermazione nel 2008; ma anche così, non potrebbe essere «il diciassettesimo della sua morte», bensì il ventesimo (1988-2008).

Posto che nel merito della questione non cambia nulla, questa affermazione di Silvia Tortora ha l'aria di essere apocrifa e anche un apocrifo un po' maldestro.

Arcureo ha detto...

Infatti sarebbe il venticinquesimo dalla morte, non dall'arresto. Magari hanno sbagliato a riportare la frase, ma la sostanza non cambia. Tortora non s'è mai sottratto alla giustizia, ed ha perfino rinunciato all'immunità parlamentare, mentre quell'immondo essere si fa spostare i processi a piacimento (oltre a farsi le leggi apposta, il bastardo... legge uguale per tutti, la mia minchia!)
Quell'infame ha stravolto il concetto stesso di sistema legislativo, e il brutto è che l'italia tutta gliel'ha lasciato fare.

Ibadeth Hysa ha detto...

C'è da vomitarsi sulle scarpe, altro che.
Ma non sono d'accordo sul fatto che sia poco intelligente: è che lui sa che sono gli italiani ad essere deficienti. Guarda un po' i sondaggi, pare che il PDL stia risalendo selvaggiamente!

Arcureo ha detto...

Sulla rimonta del PDL secondo me non è che è perché gli italiani sono deficienti. È che sono fondamentalmente disonesti e paraculo, per cui amano essere rappresentati da uno che li possa sdoganare.
Però cazzo scegliti paragoni più calzanti, dai su, non con uno che non è MAI sfuggito alla giustizia e ha pure rinunciato ai privilegi di cui godeva!

Sberkan ha detto...

Concordo con Arcureo. Solo che l'unico paraculo che quell'essere immondo pensa a sdoganare è lui stesso.

Arcureo ha detto...

Ovvio, infatti la miglior punizione per gli stronzi che lo votano credendo alle sue promesse è proprio avercelo come padroncino! Se non fosse che i danni che fa ce li ciucciamo anche noi che vorremmo vederlo ai ceppi, possibilmente nel bagno penale della Guyana Francese, io lascerei che gli stronzi che lo votano continuino ad essere presi per il culo ed aspettare rimborsi, posti di lavoro, cure per il cancro e quant'altro, che non arriveranno MAI, per loro. Solo per lui.
E quegli altri imbecilli sotto ad applaudirlo per 10 euro.
Sì, forse sono anche stupidi, sì...

Ocio ha detto...

Ma anche no.
Cioè, se in Italia ci fossero solo i paraculo se lo meriterebbero un capo che promette e non mantiene. Come dici giustamente tu, in Italia c'è anche chi lo vorrebbe fuori dai coglioni. A questo punto, i paraculo italiani meriterebbero piuttosto un governo che garantisse la certezza della pena a chiunque cerchi di fregare il sistema, SuperFacciaCulo in primis.

Dino ha detto...

Lo spessore morale di quest'omuncolo si manifesta in un magnifico dettaglio. Sembra che, dopo essere stato fischiato a Brescia, abbia annullato comizi che aveva in giro per l'Italia per paura di trovare di nuovo qualcuno che lo fischi.
Codardo all'ennesima potenza. Davvero un esempio da seguire.

Arcureo ha detto...

Appunto... il leader perfetto per un popolo che - salvo rarissimi casi isolati - non ha mai dovuto lottare per ottenere un cazzo, ma ha sempre preferito sucarlo al potente di turno (vedi il detto "Francia o Spagna, purché se magna")
Ogni popolo ha i leader che si merita.

Berica ha detto...

Il suddetto impunito conta sulla memoria corta di tutti quelli che si lasciano abbindolare dalle semplificazione e banalizzazione della realtà.

P.S. usi ancora la CAPTCHA?
http://2.bp.blogspot.com/-ZuudiXNwiuU/URs_dKohXoI/AAAAAAAAGHU/dYKsLDwEfGY/s1600/captcha+no.jpg

Arcureo ha detto...

Beh dopo un tot di interventi di spam robots sul mio blog ho dovuto metterlo, il captcha; non se ne poteva più... se conosci altri sistemi per evitare la merda (il problema non sono gli scambi di opinioni perché i messaggi degli spam robots ne sono totalmente privi) sono tutto orecchi!